Crioembriotransfer

Il congelamento degli embrioni è un metodo che permette di conservare gli stessi per un lungo periodo di tempo, senza che subiscano alcun danno. Il crioembriotransfer, comunemente chiamato KET, consiste nel trasferimento in utero di embrioni crioconservati.
Il crioembriotransfer è un trasferimento rapido e indolore di un’embrione di qualità scongelato nell’utero. Oltre l’90% degli embrioni sopravvivono il congelamento senza alcun danno. Spesso ci si preoccupa per il transfer di embrioni scongelati, ma questa preoccupazione è inutile. Confronto agli embrioni freschi, approssimativamente lo stesso numero di embrioni congelati si annida nell‘utero. Il crioembriotransfer viene eseguito di solito il 19° giorno del ciclo dopo la preparazione della mucosa uterina. La procedura del transfer dura circa 10 minuti e assomiglia ad una normale visita ginecologica. L’embrione viene inserito nell’utero da un medico esperto attraverso una cannula sottile sotto controllo ecografico.

Progettiamo KET o nel cosiddetto ciclo nativo (naturale) o con il supporto ormonale dell'estrofene.

KET nel ciclo nativo

Possiamo pianificare KET nel ciclo nativo solo se la donna ha un ciclo ovulatorio. È quindi necessario monitorare l’ovulazione mediante esame ecografico – follicolometria per determinare il giorno dell’ovulazione. Durante l’ovulazione, il follicolo non solo rilascia l’uovo per la fecondazione, di cui non abbiamo bisogno in questo caso, ma questo follicolo è attivo dal punto di vista ormonale e prepara il rivestimento uterino a ricevere l’embrione che trasferiamo. Il trasferimento dell’embrione viene eseguito 2-5 giorni dopo l’ovulazione in base all’età dell’embrione.

KET con supporto ormonale

In KET con supporto ormonale, prepariamo il rivestimento uterino con estrogeni e progestinici. Molto spesso è solo l’uso di compresse e capsule vaginali. I farmaci vengono utilizzati fino al test di gravità e, se si verifica una gravidanza, è necessario assumere i farmaci in KET supportato da ormoni fino alla 12a settimana di gravidanza, poiché il corpo luteo non si forma.
Modulo

Chiedi a un esperto